Torta Camilla: sapori e odori dell’infanzia

Ci sono tante cose che ci legano alla nostra infanzia, tanti odori, tanti sapori e colori. Uno degli odori, che in assoluto mi ricorda la mia infanzia, è quella “merendina” che per me resta la più buona della Mulino Bianco; sto parlando della camilla. Un pò nostalgico, ricordando questo dolcetto delizioso, ho deciso di prepararla homemade, ispirandomi alla ricetta che ho trovato sul blog del food blogger LuCake, non nella versione mono porzione ma nella versione torta. Vi assicuro che il profumo che emanerà una volta sfornata la torta camilla vi scaturirà una raffica di emozioni e sensazioni e non potrete fare a meno di mangiarla subito, ancora tiepida! Scoprite subito come preparare la torta camilla in poco tempo.

torta camilla

Ingredienti per la torta camilla

  • 250 gr. di carote (già pelate)
  • 100 gr. di succo di arancia
  • 80 gr. di olio di semi
  • la scorza di un’arancia
  • 3 uova intere
  • 220 gr. di zucchero a velo
  • 100 gr. di farina di mandorle
  • 200 gr. di farina “00”
  • 1 bustina di lievito
  • un pizzico di sale

Procedimento

Iniziate pelando le carote e pulendole per bene; una volta pulite tagliatele a pezzetti. In un frullatore o un mixer frullate le carote con l’olio di semi e il succo di arancia fino ad ottenere un composto abbastanza liscio ed omogeneo. Con delle fruste ora montate insieme le uova con lo zucchero a velo e un pizzico di sale, fino a farle diventare chiare e spumose. Aggiungete ora all’impasto la farina di mandorle fino a farla amalgamare bene con gli altri ingredienti. Ora potete aggiungere il composto che avete precedentemente frullato di carote, olio e succo di arancia e aggiungendo anche la buccia di arancia grattugiata. Infine potete aggiungere la farina ed il lievito setacciati ed amalgamarli al resto degli ingredienti.

torta camilla

Il prossimo passaggio è quello di imburrare uno stampo per dolci, quale preferite, io ho utilizzato questo con il buco, ma potete utilizzarne anche uno per plumcake o classico tondo. Versate l’impasto nello stampo e infornate a 180°, forno preriscaldato, per circa 45 minuti; la cottura esatta dipenderà dalla potenza del vostro forno, quindi fate sempre la prova stecchino prima di tirarla fuori. Lasciatela raffreddare per bene e poi toglietela dallo stampo e mettetela su un piatto da portata, per servirla o tenerla lì per quando vi verrà voglia di prenderne un pezzetto.

La ricetta è abbastanza facile e veloce, il sapore è quello delizioso della classica camilla ma più grande! Non vi resta che sperimentare e provare a prepararla, cosa aspettate?

torta camilla

Scoprite le altre ricette nella sezione Food del blog!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *