Alla scoperta di Catania la città ai piedi dell’Etna

Catania è un’antica città portuale situata ai piedi dell’Etna, il famoso vulcano attivo Patrimonio dell’umanità. Grazie ai collegamenti aerei è una meta facile da raggiungere e perfetta da visitare in un paio di giorni. Organizzare un weekend nella città siciliana è semplice ed economico, basta acquistare con un pò di anticipo un volo low cost sul sito www.easyjet.com. Per trovare il posto giusto dove soggiornare ci sono diverse opzioni sul web, noi abbiamo scelto un hotel tramite www.booking.com.

catania

Per la prima giornata del nostro breve viaggio in Sicilia abbiamo deciso di raggiungere Taormina, uno dei centri turistici più conosciuti a livello internazionale. Dalla stazione centrale di Catania quasi ogni ora partono gli autobus diretti a Taormina, gli Interbus che effettuano tantissimi collegamenti andata e ritorno.

catania

catania

catania

E’ possibile arrivare sulla collina ammirando un bellissimo paesaggio con la funivia che parte dalla zona marina di Mazzarò. Abbiamo passeggiato per il centro, raggiunto la piazza principale e pranzato con le tipiche Arancine di riso. Per gli appassionati di storia è possibile visitare anche l’antico Teatro greco-romano ancora oggi in funzione. Prima di rientrare, nel pomeriggio, non dimenticate di acquistare una Testa di Moro, il vaso di ceramica caratteristico della tradizione siciliana.

catania

catania

Cosa vedere a Catania in un weekend

La Cattedrale di Sant’Agata, domina maestosa la piazza principale e proprio di fronte è possibile riconoscere “u Liotru” la statua dell’elefante simbolo della città. A poca distanza, sulla Via Vittorio Emanuele si trova la Badia di Sant’Agata dove è possibile al costo di 3€ visitare la cupola e la terrazza per ammirare dall’alto la bellezza di Catania.

catania

catania

catania

Trascorsa la mattina per il centro, ci fermiamo per una sosta culinaria presso la famosa pasticceria catanese Savia, sulla via Etnea famosa per lo shopping e i per tanti negozi alla moda. Il cannolo siciliano semplice o con granella di pistacchio di Bronte, è la specialità del luogo da non perdere. Ovviamente nelle strade del centro storico è facile imbattersi negli odori e nei sapori tipici di questa terra, come la frittura delle zeppole.

catania

Nel pomeriggio abbiamo deciso di raggiungere il Monastero dei Benedettini per partecipare alla visita guidata in italiano. Prima di arrivare sulla collina che ospita il Monastero ci siamo fermati al Castello Ursino nella piazza Federico di Svevia oggi sede del Museo Civico.

catania

La visita al Monastero dei Benedettini dura circa un’ora e mezza ed è possibile accedere al complesso solo con la prenotazione. Questo luogo unico, oggi sede dell’Università degli Studi di Catania, racconta la nascita e la storia della città ai piedi dell’Etna. Grazie agli architetti che ne hanno curato l’aspetto e ai diversi restauri, il monastero benedettino risulta essere il secondo più grande d’Europa.

catania

catania

catania

Scopri altre mete da raggiungere nella sezione Lifestyle ed organizza anche tu un piacevole weekend fuori porta.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *